Cookie Policy Cosa pensi del denaro? - Simona Di Berardino - web e social media marketing - Avezzano - Abruzzo

Cosa pensi del denaro?

cosa pensi del denaro

Sono le 22:16 di domenica sera ed io ho una gran voglia di condividere con te

concetti importanti riguardo la

Ricchezza 


Ho focalizzato ciò che ti dirò – prenditi qualche minuto per leggere –  nella mia Academy di fine mese di formazione.

Ricchezza è anche condivisione. 

­­Il denaro fluisce più facilmente verso le belle persone

 Le persone che sono più allegre, più solari, più disponibili verso gli altri, sono anche le persone che guadagneranno più soldi perché quel tipo di stato d’animo le predispone a vedere migliori opportunità o forse perché hanno più alleanze più amici.

Il denaro sta alla larga da persone fortemente critiche, da chi vede solo gli eventi negativi. La prossima volta che senti di non guadagnare abbastanza soldi, fai per un attimo un’attenta analisi di come sei nei confronti delle altre persone: parli con loro di cose positive o negative? Metti le persone che hai di fronte a te a loro agio?

Le Life Skills sono l’ingrediente fondamentale per il successo Secondo uno studio del Carnagie Institute of technology il 15% del successo di una persona dipende dalle sue competenze tecniche, mentre l’85% è dovuto a fattori della sua personalità ( Life Skills) ­­­
­­­Non economizzare in momenti di ristrettezza e non sperperare in momenti di abbondanza 

Quando le vendite non vanno bene, ciò che di più sbagliato puoi fare è economizzare: ciò, se fatto in maniera generalizzata porterebbe inevitabilmente ad una condizione in cui l’azienda e il suo raggio d’azione si rimpicciolirebbero.  

Mai ridurre l’azienda al minimo indispensabile  Ciò che non dovresti mai fare è tagliare il denaro necessario ad ottenere maggiori vendite, nella fattispecie gli investimenti pubblicitari e la promozione, l’incentivazione della forza vendite, le visite ai tuoi clienti. Ridurre le spese in quel senso ridurrebbe anche l’azienda. Un’azienda che inizia a sperimentare la crisi con le vendite che calano, se taglia gli investimenti pubblicitari vedrà, dopo un po’, le vendite calare e l’azienda si troverà una quota di mercato decisamente inferiore. ­­

Investi per creare abbondanza e crea un rapporto con i tuoi clienti 

In momenti di crisi non tagliare gli investimenti pubblicitari: si esce dalle situazioni di crisi portando via quote di mercato ai concorrenti e l’unico modo per farlo è promuovere l’azienda e farla conoscere. 

Sai che il 68% dei clienti che perdi, li perdi perché loro criticano la tua mancanza di comunicazione?  
Una volta che prendi un nuovo cliente che fai nei suoi confronti?  

Gli acquisti one shot sono difficili da ottenere e costosi: meglio fidelizzare i tuoi clienti attraverso un ottimo servizio, un’ottima assistenza e un aggiornamento continuo tramite incontri e newsletter. Costruirsi un database contatti con cui comunicare è fondamentale: se non hai un database contatti, significa che non conosci i tuoi clienti. Quella con il tuo cliente è un’amicizia vera che va coltivata.  Ricorda:  l’acquisto è sempre un’attività emotiva e la vendita è un atto d’amore.  

Un imprenditore di successo è un imprenditore entusiasta che vuole essere in contatto con i suoi clienti, perché i suoi clienti sono nei suoi pensieri. 

 La vera ricchezza è nelle persone.